venerdì 28 aprile 2017

Una comunione avrà luogo.

La mia amica Michela mi ha chiesto di realizzare degli inviti per la comunione del suo bimbo, come al solito lei mi lascia carta bianca su tutto, scelta dei colori, impostazione e misure. Partendo dal presupposto che il tema baby nell'accezione propria del termine non mi appartiene ho giocato sulle scritte, usando fonts diversi e accattivanti per rompere il rigore dei colori freddi e rendere l'invito più delicato. Come vedete molto semplice e minimale.
Il cartoncino esterno è 250 gr di grammatura mentre quello bianco interno solo 140 per non appesantire troppo il tutto, un nastrino in raso chiude il tutto.




venerdì 21 aprile 2017

Un pò patterned e un pò no!

Oggi vi mostro un layout in cui ho mediato tra la voglia sempre pulsante di usare bazzill bianchi e la tentazione di riprovare con una patterned. Nel tritatutto di idee con cui combatto ogni giorno mi è caduto accidentalmente l'occhio su un avanzo di carta foilizzata, ma mi sono detta... no basta con sto foil, poi qui ce n'era veramente troppo e quindi la prendo in mano molto svogliatamente, la rigiro e .....tac!!!! Stripes!!!! Sicchè mi è balenata subito in mente la bandiera americana, stars&stripes e via l'embolo era già bell'e partito.
Acchiappo alla veloce un vecchio pad dear lizzy famoso per un pattern a cornice che però a sto giro non era utile, volevo altro, ed ecco che individuo quella che mi serve... non vi annoio proseguendo con le mie elucubrazioni creative ma passo a mostrarvene il risultato. Ho coperto parte delle strisce bianche con questa pattern a stelline fucsia, ideali per rompere il rigore del bianco e nero, e in parte con del washi tape foilizzato oro. Per il titolo ho usato una scritta in legno di heidi swapp così come suo è il liquido shine  oro usato per fare le gocce. Enamel dots e bottoni di varie misure rifiniscono il tutto.



 
Ogni dettaglio sembra buttato a random sul foglio ed invece è forse la parte più studiato di tutta la pagina. Le distanze tra un elemento e l'altra o sono abissali o inesistenti ma comunque dosate in modo che pur non seguendo una linea né retta né obliqua abbiamo in sé un equilibrio che probabilmente vedo solo io ma che funziona ai miei occhi solo se fatto in un certo modo. I dettagli sono la parte a cui dedico più tempo quando realizzo un layout. Le grandezze, le distanze, gli stacchi di colore e le rotture in un insieme regolare sono per me fondamentali, sono le cose che rendono tutto il resto equilibrato anche se frutto di sovrapposizioni infinite e innesti ovunque intorno alla foto. Tipo il rametto che attraversa da parte a parte la foto mi è servita per rompere il rigore del quadrato creato con la foto e i chipboard ma allo stesso tempo richiamando la dolcezza del centrino che è alla base e forse il più nascosto ma che si svela per piccole porzioni a vista rendendo comunque l'insieme delicato.
 

In pratica nei miei lavori cerco di dare regolarità a tutta una serie di elementi per poi poter inserire un altro elemento, che sia totalmente in contrasto per colore, materiale, misura e rompa in modo trasversale l'equilibrio di tutto ciò fatto fino a quel momento. Creando così un equilibrio forse più precario ma vincente fatto di spessori, distanze, accostamenti che funzionano solo se posizionati in quel modo.
Negli occhi risiede la ragione!!!
Alla prossima.

lunedì 17 aprile 2017

Scrappiamo Insieme: ispirazione layout

Oggi per Scrappiamo Insieme vi propongo un video tutorial durante il quale ho realizzato un layout usando i watercolor pastel dreams di prima Marketing. Ovviamente non essendo io una che colora i timbri e che soprattutto lo sa fare bene ho sfruttato questi acquerelli meravigliosi per realizzare uno sfondo e per esaltarlo al massimo ho embossato una figura circolare usando lo stamping gear di Inkadinkado. Uno strumento per timbrare creando delle figure rotonde e ovali che sfruttano l'effetto ottico della sovrapposizione di timbri con vari disegni, astratti, floreali e geometrici. L'effetto è molto carino anche se alla fine nel mio caso mi è servito solo per guidare la stesura del colore creando una forma  dall'embossatura delle timbrate. Detta così si capisce poco, me ne rendo conto, ma vi lascio al video che sarà del tutto esplicativo.
Come sempre se avete domande dubbi o perplessità non avete che da chiedere.
Ciao ciao.
 



 
 
Ed ecco il video:
 
 

domenica 16 aprile 2017

Tutorial per scrap it easy: regalini pasquali.

Ciao e buona Pasqua a tutte intanto. Oggi, per il consueto appuntamento con Scrap it easy vi propongo un video tutorial per realizzare queste egg boxes a tema pasquale usando i cartoni delle uova che si comprano normalmente al supermercato. Su Pinterest esistono tantissimi esempi su come sbizzarrirsi su progetti analoghi e questa è la mia interpretazione. Ho voluto realizzare un pensierino per le mie due colleghe, due angeli che mi sopportano e supportano tutti i giorni, e ho pensato che un regalo simile potesse sorprenderle. Uno spruzzo di acrilico spray avorio e via di decorazione. Davvero un progetto velocissimo da fare anche in mezz'ora sfruttando avanzi di carta e poco altro.
Sul blog dello shop trovate oltre a tutte le foto dettagliate anche i link dei prodotti usati per la decorazione.
 

Ed ecco il video:



martedì 11 aprile 2017

Primo esperimento di stampa su bazzill.

Ebbene si, come avrete già avuto modo di vedere su facebook, ho finalmente comprato la stampante A3 e la primissima cosa fatta dopo averla installata è stata quella di togliermi la più grande soddisfazione possibile, infilarci un foglio 30x30. Solo voi potete capire quanto questa cosa mi mancasse, lo stress di non poter buttare su un foglio di bazzill tutto ciò che mi veniva in mente e anche non poter fare il print&cut con la cameo. Insomma uno stress che da questo fatidico momento ha trovato fine. La prima cosa che ho stampato è stato un file a caso che mi piaceva e una volta visto l'effetto su bazzill mi è subito venuta l'idea di farne lo sfondo per un layout. Eccolo!
Volevo che la scritta con tutte le sue sfumature di colore, il senso e il font anche un po' sfocato appositamente, fossero i protagonisti del layout, la foto è un contorno in questo caso anche se ha sempre il suo posto in prima fila. Poche cose ma essenziali per creare un inciso, così come le parentesi tendono a sottolineare. Io l'ho amato molto e mi è venuto di getto per cui di solito questo genere di lavori rappresentano tanto per chi li realizza ma non altrettanto per chi li osserva, voi che ne pensate? Cosa vi trasmette?
Per l'occasione ho anche utilizzato uno dei button fatti ultimamente che diciamo era uscito male con il vestito stracciato che ho opportunamente gettato lasciandolo "svestito", anche lui ha il suo perché nel contesto.
Alla prossima ciao ciao.














 

giovedì 6 aprile 2017

Ispirazione per Scrappiamo Insieme

Oggi parte la nuova ispirazione di Scrappiamo insieme e questo mese il vincolo che abbiamo pensato di darvi per la sfida è l'uso di elementi in legno. Non è difficile e si presta davvero a sviluppare qualunque cosa, layout mini album e via discorrendo. Io per la mia personale interpretazione ho realizzato un layout sfruttando un chipboard che avevo lì da tempo ma che non avevo mai trovato il modo di usare. Siccome sono una grande sostenitrice del concetto per cui nello shopping compulsivo c'è del gran potenziale creativo ecco che anche questa volta la mia teoria ha trovato conferma. Una foto, di quelle che io definisco demenziali consapevoli, e l'abbinamento è fatto. Per la base ho usato una carta patterned che fa parte di un pad della linea typecast, qualche bottone in legno, chipboard frame, glitter a gogo e una tag per staccare le foto dalla base. Un layout molto semplice e veloce che ho realizzato d'impulso forse grazie a questi elementi e colori che sono quelli che più amo usare.
Sono molto curiosa di vedere le vostre di interpretazioni, per cui non ponete indugio alcuno e buttatevi a capofitto in questa sfida perché i nostri sponsor promettono premi assai ghiotti.
Ciao ciao.
 





mercoledì 5 aprile 2017

Layout: affidiamoci ad uno sketch.

Come vincolo per l'ispirazione di Scrap it easy di Aprile abbiamo scelto di realizzare un layout seguendo uno sketch. La cosa che più trovo avvincente nel far parte di un dt è proprio l'apertura totale a nuove, le più disparate, sfide. Se dovessi decidere di lavorare, come ho sempre fatto peraltro, in totale autonomia nella mia stanzetta in solitudo, di sicuro sceglierei soprattutto di mantenermi nella "comfort zone" di ciò che mi riesce meglio. Invece far parte di un team comporta anche l'accettazione di nuove frontiere nel cimentarsi in progetti davvero lontani dal proprio gusto e inclinazione creativa. Questa lunga premessa per dirvi che per come sono solita lavorare io gli sketch non sono proprio un sistema che trovo comodo per realizzare un layout, un po' come lo scraplift, non so seguire uno schema, ma ciò non è detto che sia un valore aggiunto, anzi tutt'altro penso proprio che sia un limite! Ecco quindi che di fronte a questa idea l'ho seguita di buon grado. Su Pinterest ho scelto uno sketch a caso e questa è stata la mia interpretazione. Non penso si debba seguire fedelmente ogni elemento e posizionarlo a mò di copia/incolla rispetto allo sketch, credo invece che sia più importante prendere uno o più elementi dello sketch e farli propri, collocandoli magari in modo diverso ma cercando nel complesso di ottenere lo stesso effetto. Alcune cose dello sketch non le avevo o comunque non mi facevano impazzire e le ho sostituite con altre, come in ogni cosa credo sia più una questione di equilibri e dosaggi. Credo!!!!
Non essendo un'esperta mi aspetto pareri vostri e consigli per migliorare un passaggio che mi mancava.
Vi lascio le foto dello sketch, casomai voleste provare anche voi ad interpretarlo e quelle del mio progetto.
Per tutti i dettagli sapete che su scrap it easy trovate anche i link dei prodotti usati.
Ciao ciao.





venerdì 31 marzo 2017

Ritorna il tutù.

Fin da bambina ho sempre avuto un'attrazione fortissima per i tutù, forse perché avrei voluto fare la ballerina classica, come tantissime bambine della mia età, diciamo però che non avendo io alcuna inclinazione alla danza classica, mia madre ha ben deciso di non investirci su. Comunque il tulle mi è rimasto fisso in testa e ad ogni occasione propizia lo sfodero in ogni dove. In occasione di questo lavoro da fare per una mamma appassionata di layout e scrapper anche lei ho pensato di sfoggiarlo in questo tono fucsia su base bianca che trovo di grande impatto cromatico. Ho usato il set di chipboard stickers "Love & adore" di Simple stories per gli abbellimenti e qualche dettaglio nero per riequilibrare il tutto. L'unica cosa che sapevo era che alla bimba in foto piaceva il rosa, da oggi anche il fucsia :)
 


 

martedì 28 marzo 2017

Il momento da ricordare

Il concetto che ho ben fissato in testa su cosa sia un layout e sul suo significato più profondo dev'essere rimasto ben impresso a questa appassionata del genere che per fissare un momento topico del suo secondogenito ha scelto la mia mano. Questo layout mi piace tanto, so che forse non dovrei dirlo, ma in effetti di sicuro non è perfetto e non è oggettivamente bello per i più esperti, ma al di là di tutto ciò, non posso non dire che sono davvero molto soddisfatta del risultato. Mi ritrovo tantissimo in questo stile, la stesura del colore attraverso "spatasciamenti", timbrate randomly, gocce, macchie, insomma tutto ciò che è affidato al caso mi appartiene. Magari non ne esco proprio benissimo ma "chissene", inutile nascondere ciò che è poi la ragion d'essere di questo meraviglioso mondo che è lo scrapbooking, ossia la sincerità espressiva.
Voi non lo potete vedere ma sotto quella macchia informe c'è un sorriso liberatorio, un'esplosione di sincerità racchiusa in una luce che irradia colori, questo mi ha detto quella foto e questo è per me fare un layout. Mi affido alla foto e a ciò che mi trasmette. E' un vero peccato che non possiate vedere quel sorriso, vi fidate di me però?




venerdì 24 marzo 2017

Layout mon amour.

Un layout con la michi mancava! Quando di getto ho realizzato questo sfondo mi è balzata subito in mente questa foto, in verità si tratta di una sequenza di varie foto scattate quel giorno ma questa è la più curiosa e per il tipo di decorazione e di colori che volevo usare era di sicuro la più adatta. Very foolish ladies!!!! Un meeting quello toscano con alcune delle persone a cui sono più legata da quando scrappo, loro non sono molto social, non quanto me almeno, però sono il mio collegamento quotidiano col mondo esterno, pragmatiche ed essenziali quanto matte al momento giusto. Ormai non potrei più farne a meno anche se purtroppo gli incontri de visu sono sempre rarissimi. Ci si accontenta di buon grado però di quello che la tecnologia mette a disposizione.
Dopo tutti sti bazzill bianchi un po' di noia vi avrà colte ma per dare sfoggio di colore a me risulta essere l'unico modo efficace. Se ne avete altri sono aperta ad ogni suggerimento.
Quando mi appresto a realizzare un lo la cosa fondamentale che ho nella testa, dall'inizio fino alla fine è l'abbinamento cromatico e il "peso". Nella mia testa il tutto funziona se rispetta alcune regole, mie ovvio, di equilibrio e abbinamento, un enamel dots ha senso se posizionato in un preciso punto e non 1 mm più a destra o a sinistra... la distanza tra gli oggetti deve essere o inesistente, o abissale! Insomma non so perchè funziona così il mio lato creativo, però il tutto ha senso se rispecchia leggi di proporzione e di insieme che valgono se rispettate appieno, sennò non mi sento di dire va abbastanza bene... deve fare schifo per forza e per me lo fa davvero, non sento ragioni di sorta. Boh.... tanto è così... anche la michi lo sa bene! ;)
Non c'è molto da dire, la base è fatta con vari stencil su cui ho steso i crayons senza sfumarli, mi piaceva l'effetto grezzo, timbrate con alcuni timbri carabelle studio, washi tape di varie altezze, chipboard stickers simple stories della linea "love&adore", i miei amati enamel dots, un bottoncino di legno con l'epoxy decorata che in sto periodo metterei anche sulla carta igienica tanto mi piacciono, un button badge (dono di kushi), qualche chipboard frame e direi null'altro. Posso dire che se un merito l'ho avuto è stato di sicuro quello di riuscire a rendere nel complesso il senso della foto, very foolish ladies!!!!!






martedì 21 marzo 2017

Patterned a gogo.

Sto meeting toscano, datato 19 giugno 2016, era stato pazzesco per duemila ragioni. Attraverso tutti i layout che ho realizzato con le foto scattate in quei giorni di permanenza in toscana, ve ne sarete accorte anche voi che l'atmosfera era davvero frizzante. Qui sono con Sandra, dolcissima scrapper romana in trasferta, che oltre ad avermi fatto l'onore di venire al meeting, visto che il progetto presentato era mio, mi ha anche portato un profumatissimo regalo. Vista la lontananza chissà quando riusciremo a rivederci, ma diciamo che i layout servono proprio a conservare quei momenti e farli durare all'infinito.
Qui ho usato una carta patterned del kit di dicembre di clique kits, alcuni chipboard stickers di crate paper "happy heart", una frame di simple stories, un button di mia realizzazione e di base ho recuperato la bustina che conteneva il regalo di kushi, troppo bello il colore, all'interno una tag su cui ho scritto il journaling. Il titolo è un alfabeto di Toga. Puffy stickers, decori in legno ed enamel dots al solito chiudono il cerchio.





giovedì 16 marzo 2017

Process video: Layout con elementi da ritagliare

Oggi per la solita rubrica di Scrap it easy vi mostro un layout, manco a dirlo, in cui ho fatto un po' di esperimenti. Tanto per dirne uno eclatante ho usato per la pagina una carta patterned di echo park della linea just be you, questi fiorellini mignon mi ispirano tanto la primavera e quindi ho sperato mi ispirassero anche un bel lavoro. Poi ho provato ad usare come abbellimenti anche elementi ritagliati dalle journal cards, o comunque dalle varie carte della stessa linea. In mancanza di abbellimenti è un ottimo sistema per avere a disposizione comunque elementi in abbinamento alle carte. Io preferisco i die-cuts che sono tagliati con maggiore precisione ma se voi sapete lavorare bene con le forbici questo sistema fa per voi.
Ho riesumato queste due foto scattate durante un pazzo week-end in toscana, passando prima da Como, in compagnia di Francesca Montorio (pikiscrap) e le mie amiche del cuore michela raccattata dopo il corso di Karine a Como ed Emanuela, tutte con me al meeting toscano in cui avevo proposto un mio mini. Spiegare quanto mi fossi divertita non è semplice, ma le foto ne danno un degno assaggio.
Per quanto riguarda il progetto del layout, nonostante non mi dispiaccia questa nuova veste devo confessare che il bazzill bianco resta sempre il mio preferito. Forse avere la possibilità di spatasciare coi colori e creare texture e abbinamenti, i più disparati, rientra più nelle mie corde. Voi che ne dite?
Per tutti i dettagli di questo progetto vi aspetto sul blog di scrap it easy.
 
Ciao ciao.
 

Ed ecco il video:

 

martedì 14 marzo 2017

Tempi record: December daily 2016

Con i miei soliti tempi biblici oggi vi mostro il December Daily 2016 completo. Con quei tre mesi di ritardo ma arrivo. In questo periodo e pure in quello appena trascorso sono stata assorbita da un sacco di impegni, non solo scrap, purtroppo non di solo scrap vive una scrapper e quindi ho dovuto anteporre altro al mio passatempo preferito. Comunque bando alle ciance, seppur possa far ridere mostrare ora un progetto natalizio, me ne frego e ve lo mostro. Era stato il progetto presentato ad un Meeting Asi in Friuli, bellissimo week-end, durante il quale ero stata ospite di Elisa (Elisa scrappete) che mi aveva aperto le porte di casa sua e della sua meravigliosa scrap room. A dirla tutta ero riuscita a completare il DD anche relativamente in fretta, ma il tempo per fare tutte ste foto non lo trovavo mai. Arrivo lunga ma arrivo, quasi sempre!!!!
Non infierite perché è il primo che faccio e quindi ha un sacco di difetti oggettivi e non, per cui prendetelo come l'esperimento di una scrapper in erba .... quello del 2017 spero verrà meno disarticolato!