lunedì 3 novembre 2014

Un'idea diventa un'ossessione e poi un progetto reale.

Sono stata assente per un'intera settimana, raccolta in mutante contemplazione delle idee che mi assillavano la mente, ho lavorato un sacco, ma un sacco bello grosso. Non so da dove mi sia venuta l'idea, ne ho perse le tracce nel corso del tempo, il tempo che ho impiegato a stampare, ohhhh si ho stampato un casino, il tempo che ho speso a cercare dei file digitali, e li ho pure trovati, calendari 2015 da modificare e li ho resi carini, ma carini davvero, insomma ho messo al lavoro testa e mani, certo le mani lente come al solito non han reso quanto la mente ma porelle hanno i loro limiti, manco a dirlo. Comunque ecco le foto di cosa ne è uscito, altri due sono ancora in lavorazione, colpa delle mani sempre loro, ma work in progress. Appena avrò finito anche gli altri due farò un video per mostrarvi anche gli interni intanto ecco il mio lavoro, trattatemelo bene mi raccomando.
Si tratta di due notebook, un ibrido in pratica, una via di mezzo tra un album, un'agenda ed un bloc-notes. Una rivisitazione di questi strumenti perchè ormai le agende sono superate con i cellulari che fungono meglio a questo scopo, idem per gli appunti e le foto. In un oggetto come questi ho pensato che fosse utile poter unire e miscelare il tutto, poter decidere quando segnare una nota e magari abbinare una foto, pizzicare con una clip uno scontrino, un ticket a cui è legato un evento significativo e segnarci vicino un pensiero, riscoprire il piacere di scrivere, di appuntare una frase che ci ha colpito ed associarla ad una data, per imprimere nella mente tutti gli elementi che l'hanno vista nascere. Non so magari è un'idea balzana ma proverò a proporla al prossimo mercatino come suggerimento per un regalo in vista del natale ormai prossimo, vediamo che mi dicono.
Anche voi datemi un parere, lo so che solo dalla copertina si vede poco, ma è un inizio.